La realizzazione di una spedizione è un processo complesso che coinvolge diversi soggetti ciascuno dei quali è impegnato in una specifica fase del processo di erogazione del servizio.

A seconda se la  spedizione avvenga all’interno dei confini del territorio nazionale o se le merci siano destinate ad un paese estero distinguiamo tra spedizioni nazionali ed internazionali. Sono queste ultime quelle che, per la loro ampiezza, coinvolgono il maggiore numero di soggetti. Nella figura di cui sopra sono indicate le diverse fasi di una spedizione internazionale e gli attori coinvolti.

Innanzitutto in una spedizione i soggetti principali sono il mittente ed il destinatario. Con il primo termine si intende colui che effettua la spedizione, mentre con il secondo si intende colui che riceve le merci. E’ il caso di un azienda che spedisce materie prime, semilavorati o prodotti finiti ad un’altra azienda posta a valle nel processo produttivo, od ad un distributore o direttamente al consumatore finale. Le relazioni commerciali tra le parti sono definite da una serie di regole dette International commercial terms ovvero Incoterms. Queste regole sono comunemente condivise e sono state introdotte con l’obiettivo di individuare un linguaggio comune che facilitasse i rapporti commerciali tra soggetti residenti in diversi paesi del mondo.

L’azienda che invia le merci, o mittente, può operare direttamente o più spesso tramite operatori specializzati detti case di spedizione che per suo conto gestiscono la spedizione in tutte le sue fasi. Lo spedizioniere si occupa della presa della merce fino alla sua consegna a destino passando per l’espletamento delle formalità doganali nel caso di operazioni di import ed export.

Altri attori importanti nel processo di spedizione sono le società od i privati che gestiscono i vettori del trasporto.  Questi sono coloro che fisicamente si occupano della movimentazione delle merci dal luogo ove le stesse sono messe a disposizione dal mittente fino al luogo convenuto con il destinatario per la consegna. A seconda del tipo di spedizione utilizzata distinguiamo tra:

  • le società di autotrasporto
  • le aziende ferroviarie
  • le compagnie marittime
  • le compagnie aeree

Le compagnie marittime ed aeree nonché le aziende ferroviarie per l’esercizio delle rispettive attività hanno bisogno di infrastrutture fisse dette terminal. Questi sono gli spazi destinati allo stoccaggio delle merci in attesa di essere caricate o ritirate, e sono dotati dei macchinari indispensabili al carico ed allo scarico dei vettori.

Nel caso di spedizioni internazionali l’esportatore od importatore deve interfacciarsi con l’autorità doganale. La dogana è un organismo statale che ha il compito di controllare le merci che transitano nel territorio doganale. Con questo si intende lo spazio entro cui sono applicabili le norme doganali ed in genere coincide con il territorio politico dello stato. Nello specifico l’autorità doganale ha il compito di riscuotere i dazi e gli altri tributi all’importazione e di controllare l’uscita delle merci all’esportazione. Oltre questa funzione squisitamente fiscale l’organo ha il dovere di verificare che le merci in transito rispettino tutti i requisiti di legge. Le merci, quindi, nell’ambito di una spedizione internazionale si trovano a transitare per la dogana due volte. Una prima volta al momento dell’uscita dal paese di origine ed una seconda al momento dell’ingresso nel paese di destinazione.

In genere le aziende, o chi opera per conto di esse, non si interfacciano direttamente con l’autorità doganale ma indirettamente attraverso operatori doganali detti transitari. Questi ultimi hanno il compito di assolvere tutte le formalità affinché la merce sia correttamente sdoganata e possa così partire.

Ricapitolando gli attori della filiera logistica sono molteplici. Mittente e destinatario sono i soggetti che pongono in essere la spedizione. Tra questi due si pongono i fornitori ciascuno dei quali va a comporre una parte del servizio complessivamente erogato. Distinguiamo quindi tra spedizionieri, aziende di trasporto ed operatori doganali.